Davide Melis - Miracolo Vivente

Il “Miracolo vivente” di Davide Melis

Fuori dal 1 luglio “Miracolo Vivente”, il nuovo singolo di Davide Melis, arriva dopo il successo dei precedenti brani “Generazione Covid” e “Molte multe”, pubblicati ad anticipare l’album in arrivo entro l’anno.

In questo nuovo brano Davide torna, dopo tanto tempo, a parlare semplicemente di Amore… Quello con la A maiuscola, assoluto e totale per una LEI che è così imprescindibile da rappresentare “il centro del mondo”, ”il Big bang delle sue scelte”,  Il suo MIRACOLO VIVENTE.

Un momentaneo, ma significativo cambio di rotta: niente polemica, niente retorica, niente ironia né esplicite prese di posizione. “Questa volta no… Io che spesso e volentieri parlo di attualità e questioni sociali, tramutandole in canzoni e sforzandomi di darne significati sia personali che universali a prescindere dalle mode e dalle fazioni… Io che cerco di dare consigli senza dare sentenze, di strappare un sorriso raccontando anche spinose questioni esistenziali, sempre al limite tra satira e sottili provocazioni… Questa volta no… Questa volta sento il peso di una guerra qui ed ora. Una guerra sulla quale non riesco ad usare le mie solite armi dialettiche, per quanto poco possa fare una canzone… Questa volta no: sono così disarmato che, in “Miracolo Vivente” parlerò semplicemente di Amore. L’unica possibile soluzione”.

Il brano, che nasce inizialmente da un’idea di Raffaele Abbinante (uno dei coautori) è, idealmente, una dichiarazione d’Amore che si svolge nel tempo di una singola telefonata. Una dichiarazione estremamente chiara e priva di retorica, così piena d’immagini poetiche e trasporto emotivo che sembra quasi non aver bisogno di una risposta, come se non esistesse alcun dubbio, come se fosse scontato che chi l’ascolta meriti esattamente ogni singola parola a lei dedicata. Ma alla fine l’avrà ascoltata? In fondo non è così importante, è soltanto una possibilità come tante… Ma l’Amore è Amore e l’Amore, in un modo o nell’altro vince sempre e comunque. Nonostante e a prescindere da tutto.

La scelta di realizzare un lyric video (https://youtu.be/csr5SGLTF3Q) e, dopo tanti videoclip, di non inserire nelle scene come protagonista il cantautore stesso, non è casuale, bensì un tentativo di universalizzare maggiormente il tema espresso, spersonalizzandolo e rendendolo appartenente realmente a tutti, conferendo maggiore enfasi e valenza proprio alle parole e alla musica, prima ancora che all’artista, coautore ed interprete il quale, appunto, fa un passo indietro per dar voce al suo messaggio con più forza e impatto.

Il brano che è caratterizzato dal sound che ormai va in parallelo con la sua nuova identità musicale, in cui sintetizzatori anni ‘80 e tastiere sono preponderanti.
La ritmica di basso e batteria è suonata con un feel decisamente rock, incalzante e decisa che contrasta molto bene con la timbrica pop 80′ dell’arrangiamento, creando un’alchimia del tutto inedita e fresca, ancora una volta interamente firmata da Edoardo Bruni, fido collaboratore e produttore artistico di Davide. La voce, più diretta che mai e senza troppi artifici, trasporta dall’inizio alla fine l’ascoltatore nel racconto di “Miracolo vivente”, scritto con il talentuoso autore emergente Raffaele Abbinante, già collaboratore nella scrittura di altri brani pubblicati negli ultimi due anni; la linea melodica e armonica è invece frutto di un prolifico lavoro di collaborazione tra i tre autori.

www.davidemelis.it

http://www.facebook.com/davidemelis.it
http://instagram.com/davide_melis_official

http://www.youtube.com/user/davidemelisart

Leggi ancora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.