“Psycopratika” è la nuova hit elettro-pop di La Sofy, un inno all’Harley Quinn celata in ogni donna

Musica, amore e follia si intrecciano in “Psycopratika” (PuffRecords), il singolo d’esordio della poliedrica artista milanese di base a Madrid La Sofy.

Cantante, coreografa, ballerina professionista, fireperformer e insegnante di danza presso le più prestigiose accademie madrilene, La Sofy fonde il suo animo caleidoscopico e policromatico in un brano tutto da ballare, capace di smuovere gambe e cuore sin dall’attacco: un’Harley Quinn del nostro tempo, una giovane intraprendente e determinata che si libera dalle catene delle sofferenze amorose e dei cliché secondo i quali la donna continua a rappresentare il sesso debole a tuttotondo.

Scardinando stereotipi e luoghi comuni, “Psycopratika”, magistralmente prodotta dal sapiente tocco di OzzO, è un frizzante switch musicale di prospettiva, che rivoluziona l’immagine del gentil sesso, avvalorandola di tenacia e risolutezza e trasformando, ironicamente, il “predatore” in “preda”.

«Stanca di essere superiore, ho voglia di essere la peggiore», «Sento qualcosa che da dentro mi agita, una scossa che mi riempie e mi carica»; liriche che si susseguono per dar vita ad un coloratissimo patchwork di uno humor in bilico tra sarcasmo, delusione e desiderio di rivalsa, una rivincita personale che converte con finezza ed arguzia il rancore verso chi ci ha feriti nella miglior vendetta, quella di vivere una vita al di sopra della dipendenza emotiva.

I torti subìti diventano così la benzina di una rivoluzione interiore, la miccia da cui far scaturire la brillante fiamma della realizzazione di un sé autonomo e indipendente, completamente svincolato dall’asservimento all’influenza opportunista e doppiogiochista dell’altro – «dall’essere di plastica son diventata magica, ora ti ho fatto sparire» -, che a poco poco assume le sembianze di un lontano ricordo, a cui accedere, tra le pareti del cuore, solo per rinvigorirsi di fierezza e orgoglio per la decisione intrapresa – «son sempre stata qua, ma adesso non mi va» -.

Un pezzo a primo impatto leggero e divertente, ma ricco di significative connotazioni; un invito, un appello, a tutte le donne a non piegarsi alle brusche alterazioni dei battiti del cuore, ma ad attingere ad esse per riscoprirsi, rinnovarsi ed amarsi nella propria meravigliosa complessità.

Con un’intensità vocale e una cifra stilistica iconiche e fortemente caratterizzanti, La Sofy è il nuovo volto dell’elettro-pop italiano, una voce fuori dal coro che non ha bisogno di chiedere il permesso per farsi ascoltare.

Biografia.
La Sofy, al secolo Sofia Brambilla, è una cantautrice, ballerina professionista, insegnante di danza, coreografa, fireperformer ed aerialhoop contemporary performer milanese diplomata all’Accademia Professionale Italiana di Danza Spid Dance Academy. Inizia a cantare alla tenera età di 8 anni e cresce ascoltando musica spaziando dal glam rock al soul: Queen, Aretha Franklin, Etta James, David Bowie, Pink Floyd, Celine Dion e Bruce Springsteen. In adolescenza, si avvicina molto al PunkRock, ai tatuaggi e ai piercing, lasciando raccontare la sua età ai brani dei Blink182, Sum41, Nofx, Papa Roach ed Avril Lavigne. Con il passare degli anni, si innamora di molti stili e generi legati anche alla danza, approcciandosi al pop, pop-rock, dance, hiphop, r&b e al mondo dei ” Musical”, oltre che all’arte del performing a 360 gradi, variando tra cantante-attrice-ballerina. I suoi motti? “Avere cultura musicale è la base della vita” e “Il mio carattere me l’ha formato la mia musica”. A 20 anni viene letteralmente folgorata dal fenomeno Lady Gaga, prendendola come musa ispiratrice sia a livello artistico che come modello di vita. Questo nuovo mood e lifestyle faranno si che Sofia inizi a vivere la propria vita con il giusto mix e compromesso tra tutti gli stili musicali che imparerà ad apprezzare e fare propri. Lei stessa dichiara: “Lady Gaga è tutto: arte, rock, pop, broadway, è l’ispirazione che ci insegna che sul palco possiamo essere chi e ciò che vogliamo essere. La mia legge di vita è Born this Way”. Dal 2017 vive in Spagna, nella città di Madrid, dove è stata insegnante presso la prestigiosa accademia di formazione per ballerini e performer Centro el Horno. É stata ballerina per il corpo di ballo del cantante madrileno Adris Rubio in videoclip e live performance. Nel 2018 è parte del corpo di ballo Madrid World Pride. Nel 2017 ha dato vita ad un progetto lyrical contemporary e graham tecnique, in cui realizza lo spettacolo US, utilizzando suoni elettronici, rock con il contrasto di movimenti morbidi e lirici. È stata assistente del coreografo e ballerino del teatro Real di Madrid Victor Ramos. Dal 2016 è direttrice artistica e coreografa per l’agenzia di eventi Jolly Animation. Nel 2022 dà il via alla sua avventura “Pro” come cantante, facendo siglare una produzione pop-dance dal maestro oZZo, un vero e proprio portento per quanto riguarda la produzione e la visione musicale. Camaleontico, ma con la sua impronta, capace di dare dinamicità ed esplosività al brano “Psycopratika”, prima release ufficiale di La Sofy, uscita a Giugno 2022 per la label meneghina PuffRecords, che racconta una turbolenta storia d’amore finita male, di una vera e propria Harley Quinn dei tempi moderni che si ribella alle lacrime e alla sofferenza amorosa facendo del proprio “predatore” la propria “preda”.

Leggi ancora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.