“Ancora un altro po’”, la canzone d’amore de L’Iperuranio

Fuori dal 8 giugno “Ancora un altro po’”, il nuovo singolo de l’Iperuranio. Seconda anticipazione dell’album “La Verità è un’Altra” (2023), è un’intensa ballata elettronica che parla d’amore senza cadere nei soliti cliché. Una canzone d’amore onesta, dove non si promette l’infinito, ma si canta la volontà di andare avanti un passo alla volta.

Il 2022 si è aperto con un brano ironico e sagace con cui l’Iperuranio si presentava, questa volta invece lo vediamo in una versione romantica, onesta e delicata di sé. “Ancora un altro po’ “ si dedica ai sentimenti, rifiutando le classiche iperboli e proponendo un messaggio sincero sotto tutti i punti di vista, ma non per questo meno emozionato.

La cosa più gigante che,

che io, io possa incidere,

che sei il mio più importante ancora un altro po’“

Il bano parte con ironia, citando Socrate e Lorenzo de’ Medici, per poi prendere corpo ed evolversi fino diventare una dichiarazione d’amore. Il tutto trova compimento nel ritornello finale e nella ripetizione conclusiva di “ancora un altro po’ “, sottolineando il significato del brano stesso.

Il fatto che non si possa giurare di amare per sempre non implica che non si possa desiderare che sia così.

Parlo dell’amore nella sua totalità, è vero, ma mentre scrivevo mi rivolgevo alla mia compagna. La canzone è dedicata a lei. L’amore è pieno di imperfezioni, solo accettandole si può andare avanti nel modo migliore”, ci racconta il cantautore.

La sincerità è una caratteristica che ritroviamo in tutti i lavori de l’Iperuranio ed è proprio con rime oneste e un sound accattivante che saprà conquistare gli ascoltatori.

 ASCOLTA SU SPOTIFY

https://www.facebook.com/liperuranio/

https://www.instagram.com/liperuranio_official/

Biografia

L’Iperuranio è il progetto cantautorale di Nicola Bertocchi, triestino classe ‘80. Un’adolescenza fatta di racconti, poemi e poesie fino a quando non arrivata la prima chitarra. Amore a prima vista. Si è fatto prestare un manuale d’accordi e nel giro di poco tempo sono nate le sue prime canzoni.

Nicola ha una storia come tanti altri e allo stesso tempo completamente diversa. La sua avventura inizia con una chitarra e con tante cover band. A metà anni duemila diventa L’Iperuranio ispirato da Platone e dall’idea che ormai non s’inventa niente. Al massimo si possono solo “ricordare” e rielaborare cose che già esistono.

Nel suo percorso incontra una figura molto importante Nicola Ardessi, tastierista e produttore. I due iniziano la realizzazione di demo caserecci. I due dopo diversi anni di collaborazione individuano diversi pezzi da inserire in un album “che prima o poi si sarebbe dovuto fare”.

La fretta non è proprio nelle sue corde. L’Iperuranio si prende tutto il tempo del mondo e incomincia la rielaborazione di quei brani. A fine 2019 finalmente il lavoro è completato e vede la luce “Postimpressionismo”, il debut album de L’Iperuranio sotto l’etichetta LaPop. Nel 2022 torna con due singoli(“Fare domani”, “Ancora un altro po’”) che anticipano l’uscita del suo prossimo album “La verità è un’altra”(2023)

Leggi ancora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.