Al secolo Renato Stefano, nato a Bari ma cresciuto a Bologna. GENTE è il suo solo project e nel 2019 inizia a creare musica, pubblicando 2 singoli che riscuotono un notevole successo su Spotify e Graffiti Pop, New Music Friday, Scuola Indie. Impegnato attualmente nella promozione di “Piccolino”, di cui ci parlerà a breve, GENTE ha lavorato in numerosi concerti, collaborazioni e festival di rilievo. Molto interessante è il suo album “Eravamo Io” uscito il 9 dicembre scorso, così come il nuovo pezzo in promozione e speriamo arriverà un altro album di questo fantastico performer! Lo ringraziamo tanto per la sua disponibilità e cortesia, scoprendo di più del suo mondo.

 

Com’è nata la passione per la musica? 

non so bene quale sia la risposta corretta, forse in macchina a 5 anni mentre i miei genitori mettevano musica, o con gli amici in adolescenza, fatto sta che non è stato un colpo di fulmine ma un amore di quelli intensi senza data di scadenza

Cosa significa e com’è nato il nome GENTE e il suo personaggio, il suo sound? 

Ho fatto una composizione che poi è la title track che spiega il perchè del mio nome, consiglio l’ascolto perchè sono più bravo in musica che a parole. Il mio sound nasce dall’unione della mia testa con quella dei miei produttori, una crasi tra rap pop e tantissime altre cose che non centrano nulla l’una con l’altra

Come è stato concepito il lavoro Piccolino? 

E l’album da cui è estratto? Oppure è in cantiere un album che lo conterrà? 

senza pensare che dovesse diventare una composizione, quindi ha quella cifra di naturalezza super spontanea. Non è contenuta in nessun album ma magari un giorno lo sarà, nel mio secondo.

Com’è stato il percorso dall’esordio ad oggi? 

Singoli su singoli, tour, aperture, playlist. un po’ di tutto e sono super contento perchè il feedback da parte di chi mi ascolta aumenta di giorno in giorno!

Quali sono le influenze artistiche? 

Ghemon, Notorious big, Tyler the creator, Kanye e potrei continuare per ore…

E la collaborazione/i con INRI, Fonoprint nel lavoro in promozione? 

Sono un po’ come il papà e la mamma, sono due top player nei loro settori che mi aiutano a crescere day by day

Quali sono i contenuti che vuoi trasmettere attraverso la musica? 

Ci ho pensato spesso e alla fine ho notato che tutte le mie canzoni sono cosi: parto da una cosa negativa che alla fine della traccia diventa positiva

Parliamo delle pregiate esperienze di live, concerti e concorsi? 

Non ho mai fatto concorsi, ho fatto un tour di 25 date tra aperture e festival nel 2019 che mi ha portato a calcare dei palchi bellissimi, uno su tutti arena flegrea a Napoli in apertura del mio idolo Ghemon davanti a 6/7 mila persone, difficilmente lo dimenticherò

Cosa ne pensi della scena musicale italiana? E cosa cambieresti/miglioreresti? 

Che è in continua evoluzione, e questo mi gasa. non cambierei nulla perchè le cose si sistemano col tempo da sole, poco fa si tendeva di più a copiare ma in questo periodo percepisco una sincera voglia di originalità

Oltre al lavoro in promozione quale altro pezzo ci consigliate di ascoltare? 

Ti direi il prossimo perchè sto lavorando già a cose nuove, ma visto che non si può ti dico “non era facile”


Quali sono i programmi futuri?

Cerco di non farmi abbattere e di sfruttare il momento per conoscermi di più come performer e fare quintalate di musica che ovviamente devono sfociare in musica dal vivo che reputo la mia vera dimensione. Quindi il mio lavoro per il futuro è non smettere mai di scrivere e di tornare a girare l’italia con tutto il mio team

Leggi ancora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.