Recidivo maschera

Con “Maschera” Recidivo veste i panni di un angelo e di un diavolo…

“Maschera”, il singolo di Recidivo (Riccardo Rota), racconta un rapporto “in maschera”: nonostante la complicità tra i due protagonisti, alla fine si scopre che solo le loro maschere sono compatibili. “Maschera” vuol porre attenzione al mondo giovanile, alla quotidianità di questo momento difficile, in cui indossare una mascherina è diventata una abitudine, quasi una necessità. Il video, per la regia di Milo Barbieri, rappresenta visivamente l’idea centrale: protagonisti sono Recidivo ed Elisa Cisana, ma è questo giovane artista a raccontarci qualche dettaglio in più…

Come nasce “Maschera”?

Dal bisogno di esprimere in modo giocoso temi quali la falsità, il doppiogiochismo e la manipolazione. Tramite una maschera ci rapportiamo al mondo senza manifestare ciò che siamo davvero. È frutto della collaborazione con PMS Studio ed edizioni BMRG, scritto e prodotto da Andrea Zerillo, con la collaborazione artistica ed esecutiva di Raffaele Montanari. Si impreziosisce della voce di Simone Baglio. Anche il video (https://youtu.be/kyPePorVrs4 )  vuol interpretare scherzosamente il concept, si vedranno due “Recidivo” alle prese con la conquista di una bellissima ragazza. Recidivo angelo o Recidivo diavolo? Alla fine si scoprirà chi il vincitore.  Protagonisti siamo io ed Elisa Cisana,, regia di Milo Barbieri .

Come è stato fin qui il tuo percorso dal punto di vista artistico?

Tutto è iniziato con un regalo di mia sorella, un vecchio lettore mp3 con un centinaio di canzoni, ricordo i nomi di alcuni rapper: Tupac, Eminem e Snoop Dogg. Ho sentito da subito il bisogno di creare qualcosa di nuovo, che non fosse espressione di quella solita rabbia interiore. Così, ho deciso di raccogliere la carica emotiva e la positività che sentivo nel rap, la mia scelta è in controtendenza, mi hanno definito un rapper ‘gentile’. Il mio percorso è in continua evoluzione, l’avventura è iniziata accompagnato da SM Production (Andrea Zerillo, Francesco Bellini, Andrea Parimbelli), e con la consulenza artistica di Quelli Come Noi, diretta da Simona Ubbiali. Escono “Braccio 19” e “Cascasse il mondo” nel 2020 insieme a “Gioia Amore & Cenere” e “Tu Sei”. “Ue e” (feat. G Saint),  è uscito nel 2021 e ha raggiunto oltre trecentomila stream; dal 2022, con “Maschera”, inizia la collaborazione con PMS Studio ed edizioni  BMRG.

Perché “Recidivo”?

Perché sono una persona determinata e testarda, che non molla mai la presa negli ambiti che ha a cuore.

Artisti a cui ti ispiri?

Non ne ho alcuni in particolare, d amo trarre il meglio da tutto ciò che ascolto perché sono convinto che tutti abbiano qualcosa da insegnare sia in positivo che in negativo. Non c’è un artista in particolare con cui farei un duetto, diciamo che ci sono tantissimi cantanti che apprezzo e con cui mi piacerebbe collaborare ma non ne ho uno in particolare che metterei al primo posto.

Sogni?

Il mio sogno è decisamente quello di portare la musica il tutto il mondo, ma soprattutto quello di poter riempire i palazzetti portandoci la mia storia.

Cosa progetti per i prossimi mesi?

Ci sono tanti progetti in fase di realizzazione, le sorprese non finiscono qui, quest’estate ci sarà una bella novità.

Ph. Mauro Locatelli Link Digital Stores: https://fanlink.to/recidivomaschera

Leggi ancora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.